chi siamo

Caterina Simonelli

Regista, Attrice e Drammaturga

  

Diplomatasi nel 2005 presso la Scuola del Piccolo di Milano diretta da Luca Ronconi, si forma con registi quali Lev Dodin, Anatolij Vassiliev, Mamadou Dioume, Bruce Myers, Michele Abbondanza, Marco Baliani, Maria Consagra, Gianfranco De Bosio, Massimo De Francovich, Francesca Della Monica, Federico Tiezzi.

Terminata la scuola, lavora per un certo periodo in Scozia, nella compagnia internazionale Charioteer Theatre, diretta da Laura Pasetti. Come attrice viene diretta tra gli altri da Marco Baliani, Michela Lucenti, Bruce Myers, Luca Ronconi, Alfonso Santagata, Federico Tiezzi. Come aiuto regista affianca Robert Carsen, Giuseppina Carutti, Luca Ronconi, Andrée Ruth Shammah, Serena Sinigaglia.

Nel 2006 scrive e dirige
Schegge, ispirato a La valle bianca di Sirio Giannini, vincendo il bando Spazio per le Idee (provincia di Lucca), mentre nel 2007 cura la regia di Visioni: sogno di una notte di mezza estate da William Shakespeare, coprodotto col Piccolo Teatro di Milano. Come attrice vince nel 2011 il Premio Virginia Reiter.

Nel 2013 comincia a lavorare come attrice e regista per la compagnia IF Prana, con la quale produce:
R...Esistere. 13 buoni motivi per rinunciare al suicidio (2013), vincitore del bando Giovani in ScenaIn alto mare (2014), finalista di Scintille Festival Asti TeatroGrow (2015), coproduzione con la Compagnia Lombardi-Tiezzi, e Pleasure for measure (2016), coproduzione con Tema Cultura di Treviso.

Come operatrice di IF Prana e della Compagnia Lombardi-Tiezzi, dal 2011 conduce laboratori formativo-didattici per gli studenti degli istituti scolastici della Toscana, workshop pratici per adulti e training fisici per attori professionisti.

Nella Stagione 2015/2016 ha interpretato Goneril nel Lear di Roberto Bacci, nuova produzione del Teatro Nazionale della Toscana. 
Nel 2017 partecipa con Real Lear (produzione IF Prana) al Roma Fringe Festival, dove vince il Premio come “Migliore Attrice”.