eventi workshop e attività

BORN TO BE OR NOT TO BE WILD(E)? GIUGNO 2015

WORKSHOP DI RECITAZIONE TEATRALE CON CATERINA SIMONELLI

IL LABORATORIO

Quando andiamo a teatro accettiamo una serie di convenzioni.
Wilde era un uomo che non piegava il suo pensiero a nessuna convenzione, che osservava e smascherava ogni ipocrisia, che con la lucidità della sua intelligenza provocava il mondo, che infastidiva con il suo genio, che spiazzava con la sua ironia e che non ha mai smesso di interrogarsi sulla natura dell'uomo o di ricercarne la Bellezza. A teatro mi capita di pensare alla parola Bellezza.
A teatro mi capita e mi sembra di poter far a meno di tutto.
L'unica cosa di cui proprio non posso fare a meno e che mi riappacifica a teatro, sono i corpi degli attori, sono le azioni che essi compiono, le situazioni che creano, in cui si trovano ad agire, è il racconto che passa trasversale nel tempo, è la bellezza che c'è in ognuno di noi e che lì si può schiudere in tutta la sua fragilità. Quello che ho capito fin qui è che ci vuole un allenamento specifico delle regole, delle abilità, bisogna attraversare la paura e l'eterno paradosso della vita umana, "essere completamente liberi e, allo stesso tempo, completamente dominati dalla legge". Wilde si rivela un ottimo compagno di viaggio.
Vestitevi comodi, si, ma belli!

CATERINA SIMONELLI

Diplomatasi nel 2005 presso la Scuola del Piccolo di Milano diretta da Luca Ronconi, si forma con registi quali Lev Dodin, Anatolij Vassiliev, Mamadou Dioume, Bruce Myers, Michele Abbondanza, Marco Baliani, Maria Consagra, Gianfranco De Bosio, Massimo De Francovich, Francesca Della Monica, Federico Tiezzi. Terminata la scuola, lavora per un certo periodo in Scozia, nella compagnia internazionale Charioteer Theatre, diretta da Laura Pasetti. Come attrice viene diretta tra gli altri da Marco Baliani, Michela Lucenti, Bruce Myers, Luca Ronconi, Alfonso Santagata, Federico Tiezzi. Come aiuto regista affianca Robert Carsen, Giuseppina Carutti, Luca Ronconi, Andrée Ruth Shammah, Serena Sinigaglia. Nel 2006 scrive e dirige Schegge, ispirato a La valle bianca di Sirio Giannini, vincendo il bando “Spazio per le Idee” (provincia di Lucca), mentre nel 2007 cura la regia di Visioni: sogno di una notte di mezza estate da William Shakespeare, coprodotto col Piccolo Teatro di Milano. Come attrice vince nel 2011 il “Premio Virginia Reiter”. Nel 2013 comincia a lavorare come attrice e regista per la compagnia If Prana.

Le iscrizioni per il singolo workshop sono aperte fino al 16 giugno 2015! Richiedete il modulo per iscrivervi.

Per informazioni sui costi del laboratorio e sui possibili abbonamenti per partecipare a uno o più workshop:
3283592197 - promozione@ifprana.it